In merito alla vicenda di Ferrara in particolare alle notizie che riguardano  lo stop all’ampliamento di Palazzo dei Diamanti, l’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Frosinone, a difesa dei suoi iscritti e dell’intera categoria, in linea con altri Ordini, ha deciso di prendere posizione rispetto alla risoluzione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali che di fatto blocca il progetto, scavalcando la Soprintendenza e bypassando le regole realizzando  un precedente pericoloso, oltre che antistorico e anti-contemporaneo. Non è ammissibile infatti che i vincitori di procedure trasparenti, dopo aver impegnato tempo e risorse nell’elaborazione dei progetti, si vedano privati della possibilità di esercitare.

Per questo anche  l’Ordine degli Architetti di Frosinone  fa appello al Ministro Bonisoli affinché, a tutela delle professionalità dell’intera categoria, non ripeta gli errori del passato, vanificando gli sforzi  per dare credibilità e diffusione della “cultura” del concorso di progettazione, puntando in particolare al concorso in due gradi.

Questa vicenda ci dice che l’unico vero sconfitto è lo strumento del concorso, strumento fondamentale e unica possibilità per rimetterci al pari con gli altri Paesi europei.