Si comunica che quest’anno il 30, 31 maggio e il 1° giugno si terrà a Roma presso l’ex mattatoio Comunale, (oggi sede della Facoltà di Architettura ROMA 3), la fase conclusiva della V° Biennale Internazionale dello Spazio Pubblico (di seguito detta B.I.S.P.).

La B.I.S.P. è organizzata dall’Associazione Culturale B.I.S.P. e promossa da INU, CNAPPC, ANCI, Università degli Studi Roma 3, Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Roma, da ACI, da INARCH, e da altri soggetti.

La B.I.S.P. si articola in una Call rivolta a vari soggetti nazionali e stranieri (Progettisti, Amministrazioni, Associazioni, Privati, Designer, Film makers, Policy makers) attraverso la quale viene richiesto a chi è interessato a partecipare di proporre un caso, un progetto, un processo di realizzazione o di gestione di spazio pubblico riconducibile ad uno dei temi proposti per questa Edizione.

B.I.S.P. è mettere a confronto e divulgare processi e progetti innovativi in cui lo Spazio pubblico oltre al proprio valore congenito, diventa occasione di coesione sociale, di maturazione identitaria, di luogo realmente utile al miglioramento della qualità della vita.

I casi presentati vengono confrontati e discussi nei 3 giorni di workshop che assurgono a momento centrale dell’Edizione, che costituiranno successivamente parte del costituendo archivio delle Buone pratiche, che i soggetti organizzatori tenderanno a diffondere e pubblicizzare attraverso pubblicazioni e siti WEB.

La B.I.S.P. è attualmente l’unico evento nel panorama internazionale centrato sullo Spazio Pubblico, insieme al Festival del Paesaggio che si tiene a Barcellona.

La parola chiave scelta per l’edizione 2019 è INCONTRI:

Incontri che diano forza e sviluppo alle potenzialità delle reti sociali, che permettano di conoscere chi è diverso da noi, che contribuiscano a creare città aperte, accessibili, sicure e solidali.

Incontri che mettano a sistema le identità e le peculiarità e che usino l’intelligenza collettiva della città per attuare quanto proposto dall’Agenda Urbana 2030, approvata dall’Assemblea delle Nazioni Unite o da quanto previsto da quella della Comunità Europea (Patto di Amsterdam 2016).

Incontri che liberino le energie sviluppate dalle città per rendere più alta la qualità della vita dei propri cittadini e le facciano diventare più attrattive.

Quest’Anno il tema dello Spazio Pubblico è proposto con tre FOCUS:

  • Il Verde Urbano
  • L’arte Pubblica
  • La mobilità

Premesso che viene lasciata ampia scelta di proposta dei casi che si vorranno presentare alla B.I.S.P. 2019, viste le azioni specifiche in atto del Consiglio Nazionale, si riterranno particolarmente interessanti quei casi che affronteranno i Temi proposti nel contesto della  Città storica, nell’ambito delle forme del turismo sostenibile, in relazione al contrasto ai  cambiamenti climatici.

Si invita pertanto chi fosse interessato a proporre progetti, processi o casi studio a compilare la scheda allegata e inviarla all’indirizzo par19@biennalespaziopubblico.it e, p.c. all’indirizzo callbisp2019@cnappc.it entro il 28 febbraio p.v..

 Per maggiori dettagli si invita a consultare il sito: www.biennalespaziopubblico.it

Modalità di partecipazione

Scheda iniziativa